UNDER 15/16 A-B ( Gir. A)- Sampdoria-Parma: che batticuore per i 2002 doriani, bel successo dei 2003 ducali

0
754

Sampdoria-Parma: ultima giornata di campionato sia per la categoria Under 15 che Under 16 e l’unica squadra che oggi aveva un obiettivo da conquistare era l’Under 16 blucerchiata.

Nell’ultima domenica di regular season dei campionati Under 15/16/17 A e B il calendario ha stabilito che Sampdoria Parma si affrontassero ben tre volte, a Collecchio (PR) i classe 2001 (CLICCA QUI PER PARMA-SAMPDORIA UNDER 17) e a Bogliasco (GE) i 2002 e i 2003

UNDER 15- I primi a scendere in campo sono stati alle ore 11 i blucerchiati e i ducali più piccoli, in una gara che dal punto di vista della classifica non contava davvero nulla, ma i liguri di mister Massimo Augusto volevano almeno togliersi lo sfizio di sorpassare in classifica gli emiliani di mister Bucchioni. In realtà il match vede gli ospiti raccogliere tre punti grazie alle tre reti rifilate. Infatti al vantaggio iniziale doriano di Campaner nel primo tempo, hanno risposto gli emiliani con un tris in quindici minuti ad opera di Manghi Bonacini, quest’ultimo autore di una doppietta. Stagione terminata e arrivederci all’anno prossimo per i 2003, sperando che entrambe le squadre possano essere più competitive di quanto dimostrato in questo campionato.

UNDER 16- Di ben altro spessore il match delle 15 sempre al centro sportivo “R.Garrone” in cui la Sampdoria aveva margine di errore pari a zero se voleva conquistare la qualificazione ai play off (CLICCA QUI PER IL PUNTO UNDER 16 A-B). I ragazzi di mister Pastorino affrontavano oggi un avversario reduce da ben sei sconfitte consecutive e che quindi doveva dare un segnale di reazione.

Nel primo tempo la Sampdoria trova il vantaggio sugli sviluppi di un fallo laterale con Marrale che fa la sponda per Volpe la cui botta secca supera Rinaldi alla sua destra. Spingono ancora i blucerchiati così prima su calcio di punizione dalla trequarti è Miceli a sfiorare il raddoppio di testa da due passi e subito dopo è Gaggero a stoppare un gran pallone e liberarsi del diretto avversario sulla sinistra ma il suo cross è lungo per tutti. I doriani sono padroni del campo e spingono su entrambe le corsie ma hanno il grande demerito di non riuscire a chiudere il match, andando al riposo solo sul poco tranquillizzante 1-0.

Nella ripresa i ragazzi di Pastorino continuano a spingere pressando altissimi gli avversari ed effettivamente gli ospiti raramente impensieriscono Saio e compagni, anzi è Rinaldi a compiere un autentico miracolo ancora sulla conclusione di Gaggero. Nella fase centrale del secondo tempo diventa una sorta di sfida tra l’estremo difensore dei ducali e l’autore del gol Volpe che, prima ci prova in sforbiciata non trovando la porta, e poi ci mette la punta ma Rinaldi è bravissimo con la punta delle dita a salvare. Nonostante il dominio della Sampdoria per quasi l’intera durata del match, gli ospiti di Giuseppe Cardone negli ultimi minuti trovano l’incredibile pareggio da un’azione avviata da Casalini sul cui cross c’è il velo di Rastelli e Bocchialini con un delizioso pallonetto supera Saio.

Con i risultati maturati oggi Sassuolo, Sampdoria ed Empoli si sono classificate quarte a pari merito, ma il Sassuolo con i dieci punti conquistati negli scontri diretti si classifica come quarta, mentre la Sampdoria con cinque punti è quinta, infine l’Empoli avendo racimolato solo un pareggio è fuori.

Marco Lepore

(Visited 175 times, 1 visits today)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome qui