PRIMAVERA 1- Uragano Butic: il Napoli regge un tempo contro il Torino

0
1151
Fonte: calciomercato.com

Karlo Butic, attaccante croato classe 98 del Torino, si sta dimostrando un vero fuoriclasse per il campionato Primavera (clicca qui per vedere eurogol in finale TIM CUP).

Lo avevamo detto in sede di presentazione del match (clicca qui per leggere), il Torino in questo periodo ha davvero una marcia in più, trascinato dal suo attaccante Karlo Butic.

Oggi pomeriggio allo stadio “Filadelfia” il Napoli sapeva che sarebbe stato necessario compiere un’impresa per uscire indenne dalla casa dei ragazzi di mister Federico Coppitelli, in lotta per la miglior posizione possibile nei play off. Eppure nei primi minuti sono gli ospiti di mister Loris Beoni a creare la prima grande occasione con Gaetano, la cui conclusione fa tirare un sospiro di sollievo a Zanellati. E’ un buon Napoli nel primo tempo, rinvigorito dal positivo pareggio raccolto contro l’Inter, ma il Torino non resta a guardare e a 5 minuti dal termine Butic non arriva su una palla da spingere solo dentro. Si rifà dopo poco l’attaccante croato che, in pieno recupero, ne inventa un’altra delle sue con una punizione straordinaria che batte il povero Schaeper.

La rete subita all’ultimo respiro fa giocare i granata molto più seranamente, mentre gli azzurrini cercano di alzare la testa, ma non sono neanche fortunati come sulla una botta di Palmieri che sfiora il palo. Ma a salire di nuovo in cattedra è acora Butic che, da angolo al 10′ minuto, realizza di testa la rete del 2-0 che chiude definitivamente il match. Passano pochi giri di lancette e stavolta è Bianchi a travestirsi da Alberto Tomba e, dopo aver saltato gli avversari come dei paletti, fulmina Schaeper per la terza volta. A 10 dal termine Butic decide di portarsi a casa il pallone del match, regalandosi la tripletta di giornata ancora su punizione e fissando il punteggio sul 4-0 finale. Ventesima perla stagionale per il bomber del Torino che, in questa stagione sembra essere diventato un vero “Re Mida” per la facilità con cui trova la porta.

Quinto successo nelle ultime sei gare per il Torino, ufficialmente qualificato per i play off probabilmente come quinta forza, visto il successo della Roma nel derby, ma i granata sembrano davvero pronti e freschi per questo finale di stagione. Dura, anzi durissima, è la situazione del Napoli, che aspetta risultati favorevoli dagli altri campi, ma tre punti in otto gare sono francamente sinonimo di debolezza per una squadra che, a febbraio col successo sul campo della Juventus, aveva illuso tutti. Il calendario potrebbe però dare una mano agli azzurrini che nel prossimo turno affronteranno una Sampdoria probabilmente già salva.

 

TORINO: Zanellati, Gilli, Ferigra, Caone, Valrio, Adopo, D’Alena, De Angelis, Kone, Butic, Bianchi F. A disp.: Gemello, Fiordaliso, Bianchi E., Samaké, Filinsky, Panaioli, Celeghin, Ruggiero, Oukhadda, Borello, Trombini, Leveque. All.: Coppitelli.

NAPOLI: Schaeper, Schiavi, Senese, Abdallah, Manzi, Marie Sainte, Mezzoni, Otranto, Palmieri, Gaetano, Vecchione. A disp.: Maisto, Zanoli, Esposito, Micillo, Coglitore, Calvano, Sgarbi, Scarf, Zerbin. All.: Beoni.

Marco Lepore

(Visited 247 times, 1 visits today)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome qui