NEWS- PSG: una grande figura lascia il club parigino

0
111
MILAN, ITALY - APRIL 16: Thiago Motta of FC Internazionale Milano in action during the Serie A match between FC Internazionale Milano and Juventus FC at Stadio Giuseppe Meazza on April 16, 2010 in Milan, Italy. (Photo by Massimo Cebrelli/Getty Images)

News- Psg: dopo essere stato uno dei cardini principali del club, Thiago Motta lascia i parigini e continuerà la sua formazione al centro federale di Coverciano.

 

È stato uno dei giocatori più carismatici del Psg dell’era qatariota. E dopo aver gestito per sei anni e mezzo il centrocampo parigino, fino al 2018, Thiago Motta aveva guidato anche l’Under 19 parigina, per il primo anno da allenatore.

Oggi però è arrivato l’annuncio della separazione, “di comune accordo”. L’ex nerazzurro continuerà la sua formazione al centro federale di Coverciano, seguendo il super-corso che gli permetterà di ottenere il patentino Uefa Pro, l’estate prossima. “Ma il Psg – ha scritto il presidente Al Khelaifi – resta sempre la casa di Thiago”. Insomma, più che un addio, un arrivederci.

PRINCIPI—   L’italo-brasiliano aveva annunciato l’addio già al termine dell’ultima stagione, da tecnico della Primavera del Psg che ha portato al secondo posto in campionato, nonostante una rosa imbottita di sedicenni, e fino agli ottavi di Youth League, la Champions dei giovani.
In un anno alla guida dell’U19 parigina, Motta ha trasmesso i principi del suo calcio, fatto di possesso palla, rigore tattico e una naturale propensione offensiva, attirando l’attenzione degli addetti ai lavori.
E nonostante i continui tentativi di destabilizzazione della precedente direzione sportiva. Anche per questo, a fine annata, Motta aveva preferito programmare un anno di studi e approfondimento, avvallato pure dal nuovo d.s. Leonardo.
CASA—   In ogni caso, Motta lascia il Psg dopo aver vinto 18 dei suoi 27 trofei di una carriera che include il triplete dell’Inter nel 2010. “Ci tengo – ha scritto nel comunicato che ha ufficializzato l’addio, il presidente Al Khelaifi – a salutare calorosamente uno dei maggiori giocatori dell’ultimo decennio.
Per talento, personalità e ambizione, Thiago fa parte di coloro che hanno permesso al club di entrare in una nuova dimensione. In sette anni e mezzo, Thiago ci ha portato professionalità, enorme esperienza e conoscenza del calcio.
Siamo felici di avergli permesso di fare anche i primi passi di allenatore e il Psg resta casa sua”. Non un “adieu”, ma “au revoir”.

 

Fonte: gazzetta.it

(Visited 1 times, 1 visits today)

LASCIA UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome