MILLENNIAL- Tutto su Gabriele Corbo, il “golden boy” di Bologna

0
4172
Corbo

Gabriele Corbo- Cresciuto nella Napoli dei giovani talenti, il classe 2000 nell’estate del 2013 si è trasferito in Liguria per giocare nello Spezia.

La notizia, nei giorni scorsi, è arrivata come un fulmine a ciel sereno: il difensore Gabriele Corbo va al Bayern Monaco, lo vuole la Fiorentina, forse si trasferisce all’Inter, invece è vicino alla permanenza allo Spezia in serie B, niente di tutto ciò! Corbo passa al Bologna, società che ha deciso di credere fortemente in lui per il futuro.

Ma chi è Gabriele Corbo? Quali esperienze ha vissuto prima di approdare sulla via Emilia e quali sono le sue caratteristiche di gioco?

Corbo nasce a Napoli l’11 gennaio del 2000. All’età di 5 anni inizia a dare i primi calci ad un pallone in zona Colli Aminei di Napoli all’ “Istituto Betlemite” sotto la sapiente guida del Prof. Direttore Tecnico Mario Spena che lo allena per ben tre anni. Successivamente, per sopravvenute problematiche logistiche, il ragazzo dietro prezioso consiglio del Prof. Spena viene consegnato nelle mani amiche di Carmine Tascone, attuale Presidente della prestigiosa scuola calcio Damiano Promotion di Napoli. In questa società Gabriele cresce sotto tutti i punti di vista anno dopo anno e il suo nome comincia a circolare in Campania come uno dei difensori più promettenti del calcio giovanile. E allora arriva il Benevento, società lungimirante sempre attentissima nella ricerca di prospetti e talenti, che lo inserisce nella rosa dei Giovanissimi Regionali allenati da mister Fabio Calcaterra. Corre esattamente l’anno 2011 ed è il Benevento dei Biagio Morrone, Marco Curto, Giuseppe Iglio ed Enrico Brignola, passati rispettivamente a Juventus, Milan (Curto e Iglio) e Sassuolo poche settimane fa.


Dopo l’esperienza vissuta nel Sannio passa alla Calcio Azzurri di Torre Annunziata “capitanata” dal duo Stefano Cirillo e Vincenzo Raiola, società nella quale, se sei un giovane di valore, resti “per forza” poco tempo. E così, dopo appena un anno, nell’estate del 2013 Corbo vola in Liguria, precisamente all’Under 15 dello Spezia. Il ragazzo non “soffre” assolutamente lo stacco dalla sua terra d’origine: “quel biondino ha la testa, ha stoffa ed una grande maturità!”, diranno in molti. E lo “scugnizzo” lo dimostra non solo sul campo, ma anche fuori dal rettangolo di gioco disputando campionati sempre all’altezza e tenendo comportamenti educati, seri, da vero leader per i compagni.

Corbo resta nella zona della Cinque Terre per ben cinque lunghissimi anni: nel mezzo tante convocazioni in Nazionale Italiana, dall’Under 16 alla 19, e forti interessamenti nei suoi confronti da parte di Inter, Juventus, addirittura Bayern Monaco, società che lo invita per alcuni allenamenti nella scorsa stagione.

Gabriele Corboclasse 2000, è un difensore centrale piede destro, alto centottantanove cm, a La Spezia era considerato il nuovo Rugani, attuale difensore di proprietà della Juventus agli ordini di mister Allegri. Stessa eleganza nei movimenti, forte nel gioco aereo, bravissimo nell’anticipo: sono queste alcune delle più importanti caratteristiche dell’ex Benevento che ora è pronto a fare le fortune del Bologna.

Bellissimo ed importante, tra l’altro, il suo rapporto con la Nazionale Italiana, in effetti un talento del genere non avrebbe mai potuto saltare “tanti giri azzurri”. Dopo aver visto “solo da vicino” l’Under 15 di Rocca e l’Under 16 di Zoratto, il possente difensore approda nell’Under 17 allenata in quel periodo da mister Bigica, attuale trainer della Fiorentina Primavera, per partecipare non solo ad amichevoli, ma anche al Torneo “Elite Round” del Campionato Europeo Under 17, tenutosi in Olanda tra il 14 ed il 19 marzo 2017.

Fondamentale, per la sua crescita, anche il passaggio avvenuto nella stagione successiva in Under 18 allenata da tecnico federale Daniele Franceschini in cui ha fatto parte a giugno scorso della spedizione in terra spagnola della XVIII edizione dei Giochi del Mediterraneo. Superfluo aggiungere che il classe 2000 avrà la possibilità di far parte anche del gruppo Under 19, infatti già nelle prossime ore disputerà l’amichevole contro i pari età della Croazia in Friuli, ma prima c’è Bologna-Padova, match valido per il terzo turno eliminatorio della Coppa Italia Tim in programma stasera.

Corbo sarà in panchina e chissà se Pippo Inzaghi…

Seguici su Facebook   GiovaniliNazionali.it- il calcio è dei giovani-

Piero Vetrone

(Visited 1 times, 1 visits today)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome qui