L’OCCHIO DELL’OSSERVATORE- Degnand Wilfried Gnonto: il “GIGANTE” nerazzurro

0
761

L’occhio dell’osservatore: Oggi ci soffermiamo sull’attaccante classe 2003 Degnand Wilfried Gnonto, attaccante che milita nelle file dell’Inter Under 16.

Cognome: Gnonto

Nome: Degnand Wilfried

Data di nascita: 05/11/2003

Ruolo: ala sinistra-destra/seconda punta

Piede: destro

Altezza: 1,68 m

Squadra: Inter (Under 16)

UNA STELLA CHE “BRILLA” IN CAMPO

Un “gigante” alto soli 164 cm, nato a Verbania il 5 novembre 2003 da genitori di origini ivoriane. E’ il gioiello del settore giovanile nerazzurro Willy Gnonto, definito da più parti “Il latinista del goal” (frequenta infatti il liceo classico e ama studiare il latino). Vincitore la scorsa stagione dello scudetto Under 15, quest’anno Gnonto si è diviso egregiamente tra la formazione Under 16 guidata da mister Bonacina (con cui ha raggiunto la finale, poi persa contro l’Empoli) e la formazione Under 17 guidata da mister Zanchetta, trascinata a suon di goal verso la finalissima scudetto che si disputerà quest’oggi a Ravenna contro la Roma (basti pensare alla fantastica tripletta con cui ha spazzato via il Genoa nella semifinale). Il suo score personale nella stagione 2018/2019 è a dir poco da giocatore di categoria superiore: 7 reti nella regular season Under 16 e altre 4 (in sole 6 gare) nel torneo Under 17, escludendo le segnature realizzate nelle fasi finali di entrambi i campionati. A tutto ciò si aggiungono ovviamente le brillanti prestazioni in Nazionale (ben 9 le convocazioni stagionali – 1 goal realizzato).

GNONTO AI “RAGGI X” 

Willy Gnonto, che noi di GiovaniliNazionali abbiamo avuto modo di apprezzare per tutto l’arco della stagione, è principalmente un’ala d’attacco, abile a giocare anche come seconda punta e a svariare su tutto il fronte offensivo. La posizione tattica che massimizza il suo rendimento è a nostro avviso quella di ala sinistra, dal momento che Willy è portato naturalmente ad accentrarsi e a portarsi la sfera sul piede destro. Dotato di leve corte ma potenti, il gioiello nerazzurro dà il meglio di sè quando parte palla al piede bruciando gli avversari con la sua incredibile accelerazione, che gli consente di saltare spesso l’uomo e di arrivare facilmente alla conclusione. Il suo essere ambidestro lo rende meno prevedibile agli occhi degli avversari, incapaci di arginarlo nelle sue volate offensive. L’eccellente resistenza fisica e l’incredibile esplosività, frutto anche della preparazione atletica a cui è stato sottoposto in questa stagione, gli permettono inoltre di effettuare continui “strappi” sulla fascia che sfiancano anche le difese più preparate dal punto di vista fisico. Il controllo di palla risulta sopraffino anche in fase di accelerazione, dimostrando una ottima tecnica di base, evidente anche nelle conclusioni in porta che il giovane nerazzurro tenta spesso. Dal punto di vista caratteriale, il ragazzo evidenzia un’ottima propensione a socializzare con i compagni, trascinati dalla sua feroce determinazione e dalla voglia di fare la differenza.

Per concludere, proviamo a “dare i voti” a Willy, evidenziando anche le caratteristiche suscettibili di miglioramento:

Velocità: 8

Accelerazione: 9

Tiro: 7,5

Controllo palla: 7

Comportamento: 7

Gioco di squadra: 6,5

Gestione dello stress: 7

Facciamo i complimenti a Gnonto, consapevoli del fatto che sentiremo parlare molto spesso in futuro di questo giovante talento che non ha ancora compiuto 16 anni!

Roberto Fontana

(Visited 1 times, 1 visits today)

LASCIA UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome