GIOVANI TALENTI-Salvatore Carotenuto: dalla Real Casarea al Bisceglie con un sogno nel cassetto

0
2655
carotenuto

Salvatore Carotenuto, portiere classe 2003, quest’anno ha giocato nell’Under 15 del Bisceglie con cui ha raggiunto la qualificazione ai play off scudetto.

Se decidi di indossare i guantoni da portiere e hai meno di vent’anni non puoi che avere un idolo nella tua vita, ovvero Gianluigi Buffon, un atleta tanto grande sui campi di calcio quanto chiacchierato anche per comportamenti talvolta sopra la righe, che non fanno altro che accrescerne il “mito“.

La storia che vogliamo raccontarvi oggi è quella di Salvatore Carotenuto, portiere classe 2003 nato a Pollena Trocchia e cresciuto nella Real Casarea dei presidenti Antonio Tanucci e Luigi Maione, una scuola calcio che negli ultimi anni è diventata un’eccellenza nell’intero panorama nazionale.

Carotenuto con la Real Casarea dimostra subito perchè tanti osservatori si interessino a lui, infatti a giugno 2017 vince il titolo coi Giovanissimi Regionali, battendo in finale il Capua. Nella stessa estate è il responsabile dell’area tecnica delle giovanili del Bisceglie Piergiuseppe Sapio a notarlo durante un raduno in Campania e a portarlo in Puglia assieme a Simone e Pasquale Riccardi e a Salvatore Carrino per inserirlo nella formazione Under 15.

Salvatore Carotenuto è un portiere di un metro e ottantadue centimetri dall’importante struttura fisica, bravo con entrambi i piedi e che ha nelle uscite il suo punto di forza.

L’impatto con una realtà diversa non spaventa il giovane portiere che a settembre partecipa con la sua nuova squadra guidata da mister Marco Piliego al torneo “Gaetano Scirea” in Basilicata ben figurando, nonostante di fronte ci fossero diversi club di A e B.

La stagione di Carotenuto è esaltante così come quella di tutta la squadra che nel campionato Under 15 Serie C si qualifica per i play off con un eccezionale secondo posto nel girone D, dietro solo al Gubbio. Ma il giovane calciatore campano, a cui mister Piliego affida subito la fascia da capitano, sembra già un predestinato e dopo poche partite arrivano diverse richieste da club di prima fascia di serie A.

Il primo a interessarsi a lui è il Torino, ma la chiamata che fa palpitare il cuore di Carotenuto è quella che arriva dall’altro club torinese, la Juventus che lo invita a Vinovo per un provino. Per il piccolo Salvatore, cresciuto nel mito del portiere più forte al mondo Gianluigi Buffon, sembra un sogno poter calcare i campi di calcio del suo idolo da quando ha indossato per la prima volta i guantoni.

Ma non è finita qui perchè, mentre il Bisceglie partita dopo partita si toglie diversi “sfizi” in campionato come quello di aver rifilato un sonoro 4-0 alla capolista Gubbio, Carotenuto senza distrarsi mai dai suoi obiettivi in stagione, viene invitato a Trigoria il 10 e 11 aprile per sostenere un provino con la Roma (clicca qui per esclusiva).

Il ragazzo nei giorni successivi continua a stupire gli addetti ai lavori e domenica 27 maggio ritrova, assieme ai suoi compagni, il Gubbio sulla sua strada, stavolta nel match valido per i Quarti di Finale Scudetto e, grazie anche alle sue parate, il Bisceglie Under 15 si qualifica per le Final Four Scudetto di giugno.

Ma Carotenuto e i suoi compagni martedì 12 giugno scorso si superano anche in semifinale contro il Renate. Infatti, al sesto minuto di recupero l’arbitro assegna un penalty ai brianzoli, il Bisceglie è in vantaggio 1-0, tutta la squadra guarda negli occhi Carotenuto e si affida alla sua reattività, dal dischetto va alla battuta Giussani per le Pantere e il n.1 neroazzurro-stellato compie il miracolo (clicca qui per vedere la parata di Carotenuto). Non c’e’ più tempo per il Renate in quanto l’arbitro emette il triplice fischio e il Bisceglie conquista la finalissima scudetto contro il Padova che si disputerà venerdì 15 giugno allo Stadio “Benelli di Ravenna alle ore 18:00 (clicca qui per rileggere la diretta live di Bisceglie-Renate) (clicca qui per il borsino del match Padova-Bisceglie).

E in Romagna stanno salendo sempre più gli estimatori del ragazzo che, con molta probabilità, effettuerà nei prossimi mesi un bel salto di qualità.

Il mercato deve ancora iniziare e per ora ci sono soltanto i famosi “rumors“, ma se i club più importanti e ricchi del panorama nazionale stanno osservando attentamente Carotenuto, vuol dire che, proprio nei giorni del probabile addio al calcio del suo “mentore“, si prepara un’estate davvero molto calda per il giovane portiere

Marco Lepore

 

(Visited 664 times, 1 visits today)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome qui