FOCUS- I genitori nel calcio giovanile: i 4 profili. E tu quale sei?

0
2212
Fonte: professionepapa

Genitori- Nuovo focus da parte della Redazione di Giovanili Nazionali che, dopo la figura dell’allenatore e del procuratore, ora analizza i genitori.

Cambia il mondo del calcio giovanile e cambiano anche le figure che ruotano intorno a questo meraviglioso sport, non solo allenatore (clicca qui) o procuratore (clicca qui), ma anche quella dei genitori che ogni giorno seguono i loro piccoli atleti. 

E allora la Redazione di Giovanili Nazionali si è divertita a individuare diversi profili comportamentali che i genitori assumono, talvolta trasformandosi, quando sono chiamati in causa i loro figli.

IL MEGALOMANE- Diciamola tutta per ogni genitore i figli “so piezz e core” ma ci sono alcuni che nel descrivere il proprio esagerano alla grande: E’ veramente forte, marca come Cannavaro, imposta come Baresi, lo hanno cercato Bayern Monaco-Real Madrid e Barcellona.

VOTO 4: PERCHE’ NOSTRO FIGLIO è SOPRATTUTTO IL NOSTRO GIOIELLO..

IL RIBELLE- Genitori pronti a piantare grane alla società alla prima panchina dal figlio perchè ritenuta ingiusta: “Poi l’ho detto al dirigente che a fine anno mio figlio va via, non è secondo a nessuno.” 

VOTO 2: SCENDIAMO DAL PIEDISTALLO E ACCETTIAMO LE SCELTE

IL COMPETITIVO- Alcuni genitori fanno seguire i propri figli da esperti, preparatori atletici e più in generale professionisti che possano permettere loro di migliorarsi e diventare più forti: “Sta anche seguendo la scuola di preparazione per portieri, da lì sono usciti Zenga, Buffon…”

VOTO 6: GIUSTO COMUNQUE ABITUARE I RAGAZZI A UNA VITA DOVE ALLA BASE C’E’ LA COMPETITIVITA’  MA NON ESAGERIAMO!!

IL SAGGIO- E’ quello che ha ben compreso il senso della canzone di Gianni Morandi Uno su mille ce la fa e cerca di costruire un futuro per il figlio, che sia dentro o fuori dal campo: “Mio figlio se vuole guadagnarsi gli allenamenti non deve darmi problemi a scuola, altrimenti lascia il calcio.

VOTO 8: PERCHE’ IL CALCIO DEVE ESSERE UNA PALESTRA PER LA VITA POI SE NASCI ROBERTO BAGGIO…

C’è infine un’ultima categoria di genitore, quella che censuriamo e che non merita neanche di essere citato nell’elenco, potremmo apostrofarlo in mille modi: razzista, violento, esagitato, fuori di testa. Ma ci limiteremo a definirlo stolto, con la s minuscola…

VOTO 0: NEI RARI MOMENTI DI LUCIDITA’ DOVREBBE VERGOGNARSI DAVANTI ALLO SPECCHIO…

Marco Lepore

(Visited 1 times, 2 visits today)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here