ESCLUSIVA- Roberto Colacone (Resp. sett. giov. Monza): “Il Monza deve tornare ai fasti di una volta..”

0
937
Fonte: tuttomercato

Roberto Colacone- L’ex calciatore di Foggia, Como e Ascoli è dalla stagione 2015/16 il Responsabile del settore giovanile del Monza.

La Redazione di GiovaniliNazionali.it ha intervistato in esclusiva l’attuale Responsabile del settore giovanile del Monza Roberto Colacone, che sarà protagonista alle final four scudetto con la formazione Under 17 serie C.

Colacone è al terzo anno in casa brianzola, ma dopo una prima stagione da osservatore accanto al Direttore della prima squadra Filippo Antonelli e lo scorso da coordinatore tecnico delle giovanili, quest’anno è stato promosso Responsabile della cantera.

Buongiorno Colacone, a che punto è il processo di crescita della cantera del Monza?

Siamo a metà di una ricrescita che è partita da zero dopo il fallimento, che ha portato alla perdita di oltre duecento ragazzi che si sono accasati presso altre società professionistiche. Siamo ripartiti con una manciata di ragazzi il 16 luglio di due stagioni fa, mentre le altre squadre erano già pronte per il ritiro. L’anno scorso abbiamo iniziato a metterci qualcosa di nostro e infine quest’anno abbiamo iniziato a vedere qualche frutto, ma siamo solo a metà percorso perchè il Monza deve tornare ai fasti di qualche anno fa quando dal settore giovanile tanti ragazzi finivano in prima squadra”.

La nostra Redazione è rimasta piacevolmente colpita dal talento dell’Under 16 Lancine Coulibaly (clicca qui per TOP PLAYER), che caratteristiche ha il ragazzo e che potenzialità ha a suo avviso? 

Coulibaly ha delle potenzialità enormi, tecnicamente è fortissimo e nonostante non sia altissimo ha una struttura fisica importante. E’ un ragazzo molto intelligente, in grado di autgestirsi da solo ad esempio si muove autonomamente per arrivare agli allenamenti a Monza, nonostante abiti a 30-40 km dal centro sportivo. A scuola va molto bene e infatti frequenta il liceo scientifico, deve migliorare però nel giocare di più la palla con i compagni, Lancine da piccolo è stato anche al Milan e a quell’età si guardano soprattutto le individualità e i gesti tecnici e forse  si è portato dietro questo piccolo difetto. Coulibaly deve soltanto migliorare in questo aspetto ma è un talento puro su cui puntiamo tanto…”

 

Intanto però a giugno l’Under 17 di mister Lasalandra volerà alle final four scudetto dove affronterà il Prato (clicca qui per accoppiamenti), che aspettative ci sono per questo match?

Visto che siamo arrivati fin qui è giusto che i ragazzi ci credano, è un sogno più per loro che per noi dirigenti che già siamo ampiamente soddisfatti. Essere arrivati con merito ai quarti di finale, dopo aver eliminato squadre forti come la Paganese e la Viterbese, ha dato consapevolezza ai ragazzi di quanto siano cresciuti. Grandi meriti sono da attribuire a mister Vito Lasalandra, un vero martello e stacanovista del lavoro, ma anche alla collaborazione e interazione sia con l’allenatore dello scorso anno mister Farina, che in questa stagione allena i 2003, che con Cristian Zenoni, bravo a lanciare in Berretti alcuni ragazzi, poi tornati in Under 17 con maggiori convinzioni. Questo risultato è comunque merito di tutto il gruppo e dell’intero staff, ho la fortuna di lavorare con persone volenterose e appassionate che devo cacciare dal campo per farle andare a casa a fine giornata…”

Colacone e il Monza calcio, un binomio che continuerà anche nei prossimi anni?

Me lo auguro, dipende ovviamente sempre dalla proprietà. Io venendo dal mondo del calcio dove ogni settimana devi conquistarti la pagnotta sono concentrato solo sul mio lavoro quotidiano. Stiamo bene e abbiamo creato un bel clima con la proprietà, io sono contento e onorato di aver fatto parte del progetto di ricrescita del Monza, poi a fine stagione ci vedremo col Direttore e ne parleremo…”

La Redazione di GiovaniliNazionali.it ringrazia il Responsabile del settore giovanile del Monza Roberto Colacone per disponibilità e cortesia.

La Riproduzione dell’intervista totale o parziale, è concessa solo previo consenso della Redazione di GiovaniliNazionali.it

Marco Lepore

(Visited 296 times, 1 visits today)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome qui