EMPOLI-INTER (UNDER 16 A-B)- Finale: si completa il sogno azzurro

0
1337
Empoli-Inter

Empoli-Inter- In Semifinale i nerazzurri hanno eliminato la Juventus (clicca qui), mentre i toscani il Benevento (clicca qui).

Allo Stadio “Benelli” di Ravenna, con calcio d’inizio alle ore 20.30 si è giocata la Finale Scudetto del campionato Under 16 A-B tra l’Empoli di mister Antonio Buscè e l’Inter guidata dal tecnico Gabriele Bonacina.

Al “Benelli” si è visto un match spettacolare e ricco di gol con due squadre che se la sono giocata a viso aperto fino all’ultimo minuto. Al 7′ Baldazzi sblocca il match portando in vantaggio l’Empoli: azione di ripartenza Belluomini se ne va sulla sinistra salta Gerardi in uscita va sul fondo e serve il numero 10 empolese che segna a porta sguarnita. Nove minuti più tardi arriva il pareggio dei nerazzurri: Gnonto dal versante sinistro passa in mezzo a tre avversari entra in area e batte Biagini, ed è 1-1.

La gara prosegue a ritmi alti, al 28′ Rocchetti serve in profondità Cassai in area, che supera con uno scavetto Gerardi, Empoli di nuovo avanti. La reazione nerazzurra è imminente, al 29′ dal versante sinistro, azione personale del solito Gnonto che calcia in porta, ma colpisce il palo interno. Al 36′ Gnonto riceve palla da destra e con un pallonetto supera Biagini in uscita, si va negli spogliatoi con il punteggio di 2-2.

La ripresa è un copia e incolla del primo tempo, nel senso che, non sono mancate le emozioni e i gol. Al 45′ l’Inter per la prima volta in questa gara si porta in vantaggio: Peschetola da posizione centrale libera in area Magazzù, che stoppa con il destro e con il sinistro insacca alle spalle di Biagini, 3-2 Inter. L’Empoli non accusa il colpo, anzi, reagisce subito, infatti al 50′ con una magia di Cassai trova il pari, il numero 9 azzurro dalla trequarti di sinistra con un tiro a giro supera Gerardi sul palo lungo.

Al 65′ il neo entrato Maressa dal versante destro al limite dell’area mette sotto il sette il pallone che vale lo scudetto. Nel finale l’Inter ci prova, ma i toscani riescono a difendere il prezioso 4-3 fino al triplice fischio.

La formazione di mister Antonio Buscè conquista il titolo di Campione d’Italia per la prima volta con la categoria Under 16, scucendo il tricolore dalle maglie dei nerazzurri.

Giovanni Zangaro

(Visited 1 times, 1 visits today)

LASCIA UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome