CHIEVO VERONA-NAPOLI ( Primavera 1): gli azzurrini “dimenticano” la Youth League e superano i veneti

0
121
chievo

Primavera 1- Al centro sportivo “Caselle” di Sommacampagna (Vr) si è disputata questa mattina alle ore 11:00 la gara tra Chievo e Napoli.

Per l’ottava giornata del Campionato Primavera 1 si è giocata questa mattina la gara tra Chievo Verona e Napoli. Gli azzurrini erano reduci dalla bella vittoria in campionato ottenuta domenica 4 novembre scorso sul Genoa, ma anche dalla pesante sconfitta interna subita martedì 6 contro il Psg che ha spento le speranze di qualificazione agli Ottavi di Finale. Il Chievo Verona di mister Mandelli, dal canto suo, aveva battuto in trasferta il Milan 2-0 nella precedente giornata.

Inizia la gara e subito le due squadre provano alcune conclusioni che non trovano fortuna. Al 15′ arriva il primo sussulto del match con Juwara che porta in vantaggio il Chievo, ma la rete viene annullata per posizione di offside dello stesso gialloblù. Passano 2 minuti e il Napoli trova il gol: palla per l’ex Carpi Mezzoni che in area trafigge Caprile. La gara è vivace, le due compagini attaccano e il Chievo pareggia i conti al 36′: cross di Ndreka, palla deviata male da Manzi, ne approfitta Vignato che non sbaglia! Nel recupero il Chievo avrebbe anche l’occasione per il 2-1, ma Rovaglia da posizione favorevola manda la sua conclusione fuori.

Nella ripresa la coppia-azzurra Gaetano-Palmieri scalda i motori provando più volte la battuta a rete, ma si resta sull’1-1. Al 56′ Bertagnoli per i padroni di casa calcia a rete, ma il n.1 Idasiak respinge e conferma quanto di buono sta mostrando dall’inizio stagione. Dal 62′ sale in cattedra bomber Palmieri: la punta azzurra sfrutta un ottimo assist di Gaetano e in area clivense supera il n.1 gialloblù. Passano i minuti e ancora l’ex Mariano Keller, indiavolato quest’oggi, tenta più volte la conclusione, ma per imprecisione e bravura del portiere Caprile, la palla non entra in fondo alla rete. Nel finale il Chievo prova una timida reazione, sopratutto con Vignato, ma dopo alcuni minuti di recupero l’arbitro dice che può bastare decretando il successo degli azzurrini in terra veneta.

Vince ancora il Napoli di mister Baronio in campionato e si porta ai piani altissimi in classifica a 16 punti a -3 dalla capolista Atalanta. E’ il momento più importante e positivo per la Primavera azzurra che nel prossimi turno cercherà di battere tra le mura amiche anche il Torino (sabato 24 novembre).

Piero Vetrone

(Visited 1 times, 1 visits today)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome qui