BERRETTI – Matera-Catania: emozioni a non finire allo “Scirea”!

0
1622
catania

Berretti – Succede di tutto allo “Scirea”: tre reti, un rigore ed un’espulsione in quello che è stato uno dei match più “pazzi” della giornata.

Si è giocato in data odierna il match tra Materia e Catania presso il “Gaetano Scirea”, iniziato alle ore 15:00 e valido per la terza giornata del Campionato Nazionale Berretti.

Il primo tempo della gara si chiude con gli etnei in vantaggio di ben due reti, anche se a creare il primo pericolo della sfida era stato Samsam, il quale non è stato in grado di finalizzare un pericoloso contropiede.

La reazione dei rossazzurri non si fa attendere e dopo 8 minuti arriva il primo gol di giornata: a sbloccare il match è Licciardello, che dopo essere stato innescato da un filtrante del compagno Palermo si inserisce in area e batte il portiere lucano Fortunato.

Al 12′ il Matera si riaffaccia negli ultimi metri avversari con Samsam che sfiora il bersaglio grosso con una semirovesciata; nei minuti successivi continua il forcing dei padroni di casa, ma il Catania si difende bene e riesce a trovare la rete del raddoppio, stavolta firmata da Rossitto servito su rimessa laterale da Castiglia alla mezz’ora di gioco.

Nella ripresa arrivano le conclusioni di Cianciotti e di Distefano, al 50′ e al 58′, che sfiorano di un nulla la porta avversaria. Al minuto 62 il portiere del Catania Fabiani viene chiamato a sventare il pericolo proveniente da un insidioso calcio di punizione di Zumpano.

Il Catania si riaffaccia in avanti poi con Licciardello e Palermo, il Matera contrattacca con una serie di cross ma il punteggio rimane bloccato sullo 0-2. In seguito il match si anima ancora di più con una serie di azioni pericolose da una parte e dall’altra, i catanesi insistono e trovano anche una rete con Di Stefano che avrebbe accorciato le distanze, annullata tuttavia per fuorigioco.

I lucani hanno a loro volta una colossale occasione per congelare il risultato: il direttore di gara concede un penalty, dal dischetto si presenta Zumpano che però si fa ipnotizzare dal portiere Fabiani del Catania.

Nel finale i lucani riescono a trovare il tanto bramato gol con Ripanto che riaccende gli animi degli spettatori e dei calciatori biancazzurri, mentre Di Stefano sfiora il tris colpendo il palo. A pochi istanti dal triplice fischio arriva l’espulsione per il coach del Matera Danza, il quale non è riuscito a trattenere la propria foga agonistica, giustificabile forse visto il momento che stava vivendo.

Questa vittoria permette dunque ai siciliani di mister Russo di salire a quota 6 punti in campionato, mentre il Matera resta ad un solo punto in tre match. Il prossimo turno vedrà queste due compagini affrontare ripsettivamente Vibonese e Monopoli.

Ferdinando Gagliotti

 

 

 

(Visited 1 times, 1 visits today)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome qui