BENEVENTO- Cosimo Federico: quando la determinazione supera anche la cattiva sorte

0
1671
Fonte: Facebook

Cosimo Federico, centrocampista classe 2001 cresciuto nella scuola calcio Margiotta di Agropoli, è al secondo anno con la maglia del Benevento.

Era successo in serie A a calciatori più famosi come Milik e Florenzi, nonostante fossero seguiti da uno staff sanitario di primissimo livello, di ricadere in un nuovo grave infortunio perchè quando la sfortuna si accanisce c’è poco da controbattere.

E purtroppo anche in casa Benevento la cattiva sorte ha deciso di bussare alla porta di Cosimo Federico, centrocampista della formazione Under 17 sannita, impegnata in questo periodo nei play off scudetto (clicca qui per Benevento-Cagliari).

Federico aveva già pagato dazio giusto un anno fa, quando faceva parte della rosa dell’Under 16 del Benevento sempre di mister Pasquale Bovienzo, ma le sue ottime prestazioni avevano convinto la società giallorossa a confermarlo nonostante il serio infortunio.

Tre mesi e mezzo di duro lavoro senza praticamente mai vedere il campo, poi le prime corse e i primi esercizi finalmente col pallone fino allo scorso 30 ottobre quando, al quarto d’ora della ripresa nel match contro la Roma, arriva il momento per Federico di tornare a respirare l’erba del campo.

Il giovane centrocampista guadagna sempre più minutaggio in squadra diventando una freccia importante per i giallorossi, fino allo scorso aprile quando durante il match contro l’Avellino è arrivato il nuovo crack. Nuova lesione del menisco e del crociato e un incubo che improvvisamente riaffiora nella testa del ragazzo, anche se compagni e mister hanno provato a far sentire la loro vicinanza, in particolare nella partita contro il Foggia con una dedica speciale per lui.

E ieri, dopo una prima fase riabilitativa, è avvenuta l’operazione come previsto da tabella di marcia per essere pronto nella prossima stagiome

Siamo sicuri che, anche se l’umore di Cosimo Federico non sarà certamente dei migliori, l’affetto dei cari e la sua “testa dura” nel voler diventare un calciatore professionista lo renderanno una “roccia” pronta a ripartire più forte di prima.

IN BOCCA AL LUPO A TE RAGAZZO !!!

Marco Lepore

(Visited 502 times, 1 visits today)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome qui