AREZZO-TORINO (Berretti): i padroni di casa lottano, ma il big-match va al Torino

0
395
Under 17 -15 Serie C

Arezzo-Torino- Si è giocata quest’oggi al Comunale di Palazzo del Pero la gara tra Arezzo e Torino valida per la 14°g. del Camp. Dante Berretti

Nella 14°g. del Camp. Berretti il Torino capolista espugna anche il campo dell’Arezzo ed è sempre più solitario al comando del Girone C. Entrambe le squadre scendono in campo con tutti 2001 ad eccezione dell‘Arezzo che manda in campo dal 1° minuto solo il capitano Sbarzella del ’99.

Inizia la gara e l’Arezzo si mostra più intraprendente senza però impensierire il portiere granata. Al 15′ a seguito di una ripartenza nasce un contatto in area toscana tra Artini con un attaccante del Torino, per il direttore di gara è calcio di rigore, alla battuta va Montenegro, il portiere dei toscani Ubirti tocca ma non trattiene Arezzo 0 – Torino 1.

Nella parte centrale del primo tempo la gara diventa combattuta e si gioca prevalentemente a centrocampo, col passar dei minuti però l’Arezzo, oggi in maglia bianca, cerca di aggredire la difesa del Toro, ma non riesce a concludere in area piemontese.

Il Torino ne approfitta in contropiede, ma la difesa aretina fa buona guardia. Al 35′ angolo per l’Arezzo e il portiere dei piemontesi Lewis compie un ottimo intervento sul secondo palo a seguito del colpo di testa di Cecci. Al 43′ il capitano dei toscani Sbarzella calcia di poco a lato una punizione. Termina il primo tempo con il Torino in vantaggio.

Nella ripresa l’Arezzo si fa vedere con due belle iniziative di Sussi, ma entrambe le conclusioni vengono deviate in angolo. Al 60′ si fa vedere il Torino ma l’azione sfuma in corner la cui battuta successiva non produce ulteriori pericoli. Al 65′ occasionissima per Finocchi per i padroni di casa che dopo un batti e ribatti manda la sfera sulle gambe di un difensore. Passano i minuti e il Torino raddoppia: ripartenza sulla sinistra, palla crossata sul lato opposto dove Bongiovanni si fa trovare pronto e insacca.

Nel finale l’Arezzo ci prova ancora con Finocchi e con il subentrato Matteo, ma si resta sullo 0-2. Tra le fila dei piemontesi si fa espellere Ibrahimi (rosso diretto), non succede più nulla nelle ultime battute e l’arbitro dopo 3 minuti di recupero decide che può bastare.

Il Torino di mister Capriolo, cinico e pungente al punto giusto, vince ancora e va in fuga, stavolta sul campo di un Arezzo mai domo che, in parecchi frangenti, ha cercato la via del gol senza riuscirvi.

In classifica il Torino sale a 36 punti, mentre l’Arezzo di mister Longo resta a 28 in terza posizione.

Nel prossimo turno (15° giornata) si giocheranno le gare Torino-Olbia e Pontedera-Arezzo.

Piero Vetrone

(Visited 1 times, 1 visits today)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome qui